close
close
Menu

Itinerario ottomano

Murad II conquista di Salonicco nel 1430 e gli anni di dominio ottomano dureranno fino alla liberazione della città da parte dell'esercito greco nel 1912. Nel 1492 arrivano a Salonicco circa 20.000 ebrei dalla Spagna alla ricerca di una nuova patria. La coesistenza di greci, turchi ed ebrei a Salonicco testimonia il carattere multiculturale che si instaurerà per molti secoli. In città in questo periodo si costruiscono edifici di vario tipo, mentre molte chiese vengono convertite in moschee. Lo stile architettonico di Salonicco è ora più vicino all'Est, ma non mancano edifici con influenze e stili europei. Esplorate il colorato mercato Bezesteni,un tempo hammam per l’igiene personale e luogo di rapporti sociali, le moschee di fede islamica, edifici pubblici, case antiche come quella del riformatore della Turchia Mustafa Kemal Ataturk, e altro ancora.Salonicco è la città in cui l'Occidente incontra l'Oriente attraverso immagini, sapori, musica.

Pasha Hammam

Venne costruito dal commissario e poeta ottomano Tsezeri Kasim Pasha fra il 1520 e il 1530, quando trasformò la chiesa dei Santi Apostoli in una moschea. Il bagno turco era…
più

Villa Mehmet Kapantzis

La magnifica villa a tre piani fu progettata dall'architetto Pierro Arrigoni nel 1900 secondo uno stile eclettico con influenze di art nouveau. Durante l'occupazione tedesca fu la sede della Gestapo…
più

Villa Ahmet Kapantzis

Questa bella casa di campagna venne costruita nel 1898 per Ahmet Kapantzis ed è un tipico esempio di architettura eclettica. Consiste in un edificio principale e una torre. I suoi…
più

Villa Mordoch

La villa venne costruita nel 1905 dal generale turco Seifoulach Pasha su progetto dell’architetto Xenophon Paionidis con elementi neoclassici, rinascimentali, barocchi e art nouveau. Deve il suo nome a uno…
più

Villa Hafiz Bey – Istituto per non vedenti

La Villa Hafiz Bey venne costruita nel 1879 ad opera dell'architetto Xenophon Paionidis. Durante la Seconda guerra mondiale venne requisita dai tedeschi, mentre dal 1961 ospita l’Istituto per non vedenti…
più
X

Right Click

No right click